Minatrice della Thuja

Nome latino: Palmar festiva

Categoria: Insetti

Sintomi

Il danno di questo insetto è causato dalle larve xilofaghe che scavano delle gallerie appiattite che interrompono i vasi vascolari corticali causando il disseccamento delle parti apicali delle piante. Le piante reagiscono all'erosione delle gallerie apportando notevoli quantità di resina nella zona colpita favorendo la formazione di un callo cicatriziale che causa un ingrossamento dei rami. I fori di sfarfallamento dell'adulto sono caratterizzati dalla forma ellittica appiattita di 2 - 4 millimetri di lunghezza.

Ciclo biologico

L'insetto adulto, lungo dai 7 ai 10 millimetri, é di colore verde brillante con riflessi metallici e punteggiature nere. La larva é invece bianca, senza zampe e lunga fino a 22 millimetri con una grossa testa che evoca la forma di un martello. Ad inizio estate dopo l'accoppiamento, l'insetto depone le uova nelle cavità della corteccia delle piante ospiti. Le larve si nutrono in superficie scavando delle gallerie sotto la corteccia. Il ciclo di sviluppo delle larve dura dai 2 ai 3 anni secondo la loro crescita. In marzo-aprile le larve che raggiungono i 20 millimetri penetrano nel legno per andare in ninfosi, quelle che non hanno raggiunto questa crescita continuano la loro attività di rodilegno. Tra maggio-giugno gli adulti escono del tronco scavando dei fori di sfarfallamento a forma ellittica. Il volo degli adulti dura da maggio a luglio.

Causa

Presenza di larve svernanti sotto la corteccia di piante infestate.

Prevenzione

Per delle nuove piantagioni di Thuja si consiglia di piantare piante più rustiche quali Thuja occidentalis. Una gestione agronomica che evita lo stress idrico, la forte salinità, l'ombra e la concorrenza favorisce la vitalità delle piante diminuendo il rischio d'attacchi.

Lotta

L'unico metodo di difesa contro questo insetto è di estirpare e distruggere le piante sintomatiche per eliminare le larve e gli adulti presenti nel legno.

Osservazioni

L'insetto è presente nella Svizzera romanda, nel Comasco e nel Milanese. In Ticino sono stati trovati diversi focolai, in particolare nel Bellinzonese.

Piante ospiti: Piante del genere Thuja, in particolar modo Thuja plicata atrovirens.

Piante ospiti
Thuja Thuja plicata 'Atrovirens'