Cancro colorato del platano

Nome latino: Ceratocystis fimbriata f. sp. platani

Categoria: Funghi da quarantena

Sintomi

L'attacco di questo fungo può evidenziarsi con diversi sintomi. L'atipicità del suo quadro sintomatologico rende difficile l'immediata diagnosi. La chioma degli alberi colpiti da questa malattia generalmente assume una colorazione giallastra, con il progressivo disseccamento dell'intera vegetazione. Dopo ripetuti attacchi nell'arco di diversi anni all'inizio della stagione vegetativa può avvenire il disseccamento totale. Gli esemplari contaminati disseccano e muoiono in un lasso di tempo di 2-5 anni. Il sintomo tipico di questa malattia consiste in una lesione di color bruno violacea su tronco e rami. In seguito sulla corteccia appaio dei rigonfiamenti, delle bollosità e delle crepe. Internamente il legno presenta delle necrosi che ostruiscono i vasi xilematici e li distruggono. In caso di avanzato stadio della malattia, le macchie sulla corteccia risultano essere problematiche da identificare per il proliferare di diversi funghi saprofiti.

Ciclo biologico

Il fungo responsabile del cancro colorato del platano è un parassita da ferita che può penetrare nelle piante unicamente attraverso delle ferite preesistenti. Una micro lesione a livello delle radici, dei rami o del tronco è sufficiente per la penetrazione di questo fungo che, una volta installato, ha una propagazione molto rapida. Questo patogeno risulta essere inattivo a delle temperature inferiori ai 10°C, mentre la sua propagazione é ottimale attorno ai 25°C. La riproduzione di Ceratocystis fimbriata avviene per propagazione di spore sviluppate velocemente e abbondantemente sugli organi legnosi infetti. Il vento, la pioggia, gli insetti, l'acqua dei ruscelli e l'attività dell'uomo possono trasportare le spore per lunghe distanze. Il principale responsabile della propagazione di questo fungo è l'uomo che, con le sue attività, provoca costantemente delle ferite sia sulle parti aeree come sulle radici.

Causa

La causa principale delle trasmissione del cancro colorato del platano sono le ferite che fungono da porta d'entrata per le spore in corrispondenza con la presenza di spore nelle vicinanze.

Prevenzione

La prevenzione di questa malattia si basa sulla diminuzione delle due cause principali, ossia: ridurre l'inoculo e evitare delle ferite alla pianta. Per dei lavori sulle piante, quali potatura o eliminazione degli alberi contaminati, è d'obbligo seguire le direttive emanate annualmente e ripetutamente del Servizio Fitosanitario Cantonale. http://www4.ti.ch/fileadmin/DFE/DE-SA/comunicati/fito/2012/bof3712.pdf

Lotta

Attualmente non esistono dei trattamenti chimici e biologici efficaci contro questa malattia.

Piante ospiti
Platano