Castnide delle palme

Nome latino: Paysandisia archon (Burmeister, 1880)

Categoria: Insetti da quarantena

Sintomi

La presenza di larve nello stipite delle piante, si constata notando delle caratteristiche perforazioni in settore circolare sulle fronde. in secondo luogo si può constatare la presenza di abbondante rosura di colore marrone scuro che fuoriesce dallo stipite della palma e si accumula alla base delle foglie o sulle fibre che avvolgono lo stipite.
I fori delle foglie si possono ricondurre alle gallerie assiali o trasversali che le larve provocano all'interno degli stipiti. In secondo luogo, se la pianta è fortemente contaminata si può notare un anormale sviluppo di foglie ascellari con una deformazione degli stipiti e delle foglie delle palme. ne risulterà un'appassimento con un ingiallimento delle foglie più giovani e centrali della corona; nei casi estremi si potrebbe verificare la morte improvvisa delle piante.

Ciclo biologico

Il castnide delle palme è una bella farfalla, della famiglia delle Castniidae. E' originario dell'Uruguay e dell'Argentina ed è stato riscontrato per la prima volta in Europa nel 2001. In Svizzera sono stati riscontrati alcuni focolai su piante di recente importazione e che hanno potuto esser immediatamente eradicati.
L'adulto che vola di giorno tra maggio e settembre, è una grande farfalla che può raggiungere una larghezza di 11 cm. Le ali anteriori sono marroni. Quelle posteriori sono rosse aranciate con delle macchie nere e bianche. Il maschio è leggermente più piccolo e la femmina si distingue bene per la presenza dell'ovopositore.
La femmina depone tra le fibre del tronco sino a 140 uova di forma fusiforme, costate, di color beige-marrone e lunghe ca. 4.7 mm. Sono molto difficili da evidenziare. Dopo circa tre settimane emergono le larve che penetrano nello stipite e si sviluppano. Le larve sono color crema, con corte zampe sul torace e l'addome. La parte cefalica è marrone scuro con una presenza di peli. Possono raggiungere una lunghezza di 8 cm e avere un diametro di 1.5 cm. Una larva passa da 9 stadi larvali in 10-18 mesi.
Durante il suo ultimo stadio larvale, la larva costruisce un bozzolo di 6-7 cm costituito da fibre di palma, di secrezioni mucose e ricoperto al suo interno di fini fili di seta. Lo utilizzerà per andare ad annidarsi e incrisalidarsi.
Gli adulti emergono dopo circa 40-70 giorni. La durata massima dell'intero ciclo biologico e di 2 anni. Da tener presente allora che se l'uovo è depositato durante l'estate, il suo adulto apparirà durante l'anno successivo.

Causa

In seguito alla globalizzazione degli scambi commerciali l'arrivo di questi insetti è stato notevolmente facilitato. Per il momento questo lepidottero non è ancora presente in maniera diffusa in Svizzera. Gli inverni sono ancora abbastanza lunghi e freddi al punto da essere la principale causa di morte delle palme. L'insetto non si attacca a vegetali in pessime condizioni di crescita o morti. A causa del freddo, inoltre, le probabilità di conservazione dell'insetto rimangono molto deboli. Anche se un insetto dovesse apparire, non avrebbe grandi possibilità di sopravvivenza. Il problema, rischia di esser invece leggermente diverso in Ticino dove invece le piante di Trachycarpus fortunei sono ben diffuse anche in maniera spontanea. e dove il clima permetterebbe agli insetti di ben sopravvivere, all'interno delle palme alle più miti temperature invernali.

Prevenzione

In seguito alla globalizzazione degli scambi commerciali l'arrivo di questi insetti è stato notevolmente facilitato. Per il momento questo lepidottero non è ancora presente in maniera diffusa in Svizzera. Gli inverni sono ancora abbastanza lunghi e freddi al punto da essere la principale causa di morte delle palme. L'insetto non si attacca a vegetali in pessime condizioni di crescita o morti. A causa del freddo, inoltre, le probabilità di conservazione dell'insetto rimangono molto deboli. Anche se un insetto dovesse apparire, non avrebbe grandi possibilità di sopravvivenza. Il problema, rischia di esser invece leggermente diverso in Ticino dove invece le piante di Trachycarpus fortunei sono ben diffuse anche in maniera spontanea. e dove il clima permetterebbe agli insetti di ben sopravvivere, all'interno delle palme alle più miti temperature invernali.

Lotta

La lotta è unicamente preventiva e non può esser messa in atto che con un monitoraggio per accertare la presenza dell'insetto. In caso di ritrovamento, l'unica soluzione è quella di cercare d'eradicare il focolaio identificato, mediante la distruzione delle piante colpite. NEL CASO DI RITROVAMENTI DELL'INSETTO E' OBBLIGATORIO CONTATTARE IL SERVIZIO FITOSANITARIO COMPETENTE PIÙ VICINO. (Per il Ticino: tel. 091 814 35 85/86)

Osservazioni

E' uno specifico insetto delle palme delle specie Brahea, Butia, Chamaerops humilis, Jubaea, Livistona, Phoenix, Sabal, Syagrus, Trachycarpus fortunei, Trithrinax, Washingtonia, con una particolare predilezione per Trachycarpus fortunei e Chamaerops humilis. Piante molto frequenti in canton Ticino.

Piante ospiti
Palme