Maculatura fogliare della Fotinia

Nome latino: Entomosporium maculatum Lev.

Categoria: Funghi

Sintomi

I sintomi di questo fungo si manifestano con delle piccole macchie con centro grigiastro, margini rossi brunastri e con un alone esterno rosso più chiaro. Queste macchie appaiono sia sulla pagina superiore sia sulla pagina inferiore della foglia. Sulle giovani foglie rosse le macchie restano meno visibili non avendo il contrasto con il colore verde. Al centro delle macchie, nella parte grigiastra, se si osserva con una lente, si possono vedere dei puntini neri, si tratta delle spore del fungo (acervuli). Con l'evoluzione della malattia le macchie possono allargarsi per poi confluire tra loro e portare il disseccamento e la caduta precoce delle foglie. La defogliazione precoce rende le piante sensibili a eventuali stress ambientali e colturali.

Ciclo biologico

Il fungo sverna come micelio nei rametti infetti e sulle foglie cadute precocemente a terra. In primavera vi è la produzione di spore che tramite l'acqua piovana (gli schizzi che essa provoca) e il vento vengono trasportate sulle piante sane, inizia così la prima infezione. I sintomi appaiono 10-14 giorni dopo l'infezione con condizioni calde e umide. Iniziano sulla parte bassa delle piante per poi estendersi gradualmente verso l'alto. Se il clima é favorevole, il ciclo biologico si ripete di continuo durante tutta la stagione vegetativa.

Causa

Presenza di inoculo nelle vicinanze.

Prevenzione

Le foglie cadute a terra sono un'importante fonte di inoculo, è dunque consigliato raccoglierle ed eliminarle. Evitare di gettarle nel composto collocato nei pressi di altre Fotinia. Nel periodo vegetativo sono da preferire delle irrigazioni alla superficie del terreno tipo a goccia a goccia, evitate di irrigare la chioma delle piante. Le infezioni di questo fungo avvengono prevalentemente sulle parti giovani e tenere delle piante, sono dunque da evitare tutte le pratiche colturali che favoriscono il vigore vegetativo come le potature estive e le concimazioni azotate eccessive. Nel caso di una nuova piantagione bisogna innanzitutto assicurarsi di mettere a dimora delle piante sane e inoltre bisogna mantenere una certa distanza di piantagione per favorire la ventilazione delle foglie.

Lotta

Dei trattamenti preventivi ripetuti regolarmente sono necessari nei vivai per garantire la produzione di piante sane. Nei giardini normalmente la buona gestione agronomica delle piante è sufficiente per controllare questa malattia su Fotinia. In caso di forte presenza di questo patogeno applicare dei trattamenti fungicidi a partire dal germogliamento delle foglie fino alla maturazione. È sempre preferibile, quando possibile, l'uso di metodi compatibili con la lotta biologica. Quando questo non è fattibile, utilizzare un prodotto omologato che si trova nella lista cliccando sul link seguente: prodotti
ATTENZIONE! Questi prodotti possono anche essere molto tossici e dannosi per la salute e per l'ambiente. Meglio quindi affidarsi nell'uso degli stessi ai consigli e all'intervento di un professionista del settore.

Piante ospiti
Fotinia Fotinia nana