Marciume rosa invernale

Nome latino: Microdochium nivale (Fries) Samuels & Hallet - Monographella nivalis (Schaffnit) Müller

Categoria: Funghi

Sintomi

Tappeti erbosi attaccati da M. nivale presentano macchie molto piccole, rotonde, di colore giallastro bruno che con il progredire della malattia virano al rosso per poi diventare grigiastre. Le macchie si possono allargare fino a un massimo di circa venti centimetri di diametro. Quando la neve persiste per un lungo periodo, e quindi la bagnatura del tappeto é prolungata, il micelio cotonoso biancastro del fungo é facilmente visibile nelle zone colpite. Con l'esposizione alla luce, il micelio assume una colorazione rosacea dovuta alla presenza di abbondanti fruttificazioni del fungo.

Ciclo biologico

Il fungo si conserva nel terreno e nel feltro come spora o talvolta come micelio. In condizioni climatiche caratterizzate da lunghi periodi di freddo e umido, dall'alternarsi di nevicate e scioglimenti delle nevi, dal gelo e nebbie, il fungo é attivo con la produzione di micelio e la liberazione di spore che vengono poi trasportate tramite vento e pioggia. In periodi caldi e secchi il fungo non é attivo.

Causa

Presenza di inoculo di Microdochium nivale nel tappeto erboso.

Prevenzione

Concimazioni azotate autunnali eccessive favoriscono gli attacchi di questo fungo. È dunque consigliato limitare gli apporti di azoto e al contrario aumentare gli apporti di potassio che favoriscono le resistenze naturali del tappeto erboso. Il fungo é anche favorito da periodi di prolungata bagnatura e bisogna pertanto evitare prolungate e frequenti irrigazioni e favorire un buon drenaggio del terreno per evacuare velocemente le acque piovane evitando in tal modo i ristagni. L'abbassamento dei valori del pH potrebbe essere utile per ridurre le possibili infezioni.

Lotta

Normalmente la buona gestione agronomica del tappeto erboso è sufficiente a combattere questa malattia. La lotta chimica è consigliabile solo nel caso di gravi attacchi e specialmente in campi da golf.
È sempre preferibile, quando possibile, l'uso di metodi compatibili con la lotta biologica. Quando questo non è fattibile, utilizzare un prodotto omologato che si trova nella lista cliccando sul link seguente: prodotti
ATTENZIONE! Questi prodotti possono anche essere molto tossici e dannosi per la salute e per l'ambiente. Meglio quindi affidarsi nell'uso degli stessi ai consigli e all'intervento di un professionista del settore.

Osservazioni

I sintomi si confondono facilmente con quelli del marciume grigio delle nevi (Typhula incarnata, Typhula ishikariensis) per la concomitanza nel periodo d'infezione. La presenza sulle foglie attaccate dal marciume grigio delle nevi di sclerozi dal diametro da 2 millimetri (T. ishikariensis) a 5 millimetri (T. incarnata) di color bruno consente di distinguere i due patogeni. Un altro elemento discriminante tra le due malattie é la dimensione delle macchie, normalmente più piccole e con un alone bruno rosa negli attacchi di Microdochium nivale.

Piante ospiti
Graminacee da tappeto