Disseccamento dei rami o cancro rameale del Lauroceraso

Nome latino: Sphaeropsis malorum Berk (forma asessuata), Botryosphaeria obtusa (Schw.) Shoemaker (forma sessuata).

Categoria: Funghi

Sintomi

I primi sintomi si manifestano sui rametti con foglie che inizialmente subiscono un processo di decolorazione, diventando più chiare, per poi virare verso il giallo ed andare infine incontro ad un rapido disseccamento, assumendo una colorazione brunastra. I rami colpiti sono ben visibile poiché contrastano notevolmente con la vegetazione sana. Da un singolo ramo il patogeno può estendersi ad altre parti della pianta.
I rami legnosi presentano cancri longitudinali semi cicatrizzati dai quali può uscire una secrezione gommosa. Recidendo un ramo sospetto all'altezza della zona cancerosa infetta, al suo interno si possono notare macchie scure causate dal fungo.

Ciclo biologico

Il fungo sverna sotto forma di picnidi sugli organi infetti. In primavera, con la maturazione dei picnidi, si originano i conidi che si disseminano nell'ambiente ed aggrediscono nuovi tessuti propagando l'infezione.
Possono passare diversi mesi prima che dall'insediarsi di un conidio compaiano i primi sintomi dell'attacco fungino.

Causa

Presenza di organi infetti ricoperti da picnidi in zone adiacenti.

Prevenzione

Eliminare i rami infetti tagliandoli almeno a 10-15 centimetri al di sotto della zona colpita. Eliminare le parti tagliate per ridurre la fonte di infezione. Adottare metodi di potatura che feriscano il meno possibile la pianta. La disinfezione degli attrezzi da lavoro va praticata per non espandere il contagio.

Lotta

C'è la possibilità di effettuare dei trattamenti preventivi quando esiste una possibilità di contagio.
È sempre preferibile, quando possibile, l'uso di metodi compatibili con la lotta biologica. Quando questo non è fattibile, utilizzare un prodotto omologato che si trova nella lista cliccando sul link seguente: prodotti.
ATTENZIONE! Questi prodotti possono anche essere molto tossici e dannosi per la salute e per l'ambiente. Meglio quindi affidarsi nell'uso degli stessi ai consigli e all'intervento di un professionista del settore.

Piante ospiti
Vite Lauroceraso Nocciolo Rosacee